Assicuratori preoccupati per la guida autonoma

By | febbraio 23, 2017
guida autonoma

Il 2021 non è poi così lontano, quattro anni passano in fretta e le auto a guida autonoma saranno una realtà comun e sulle nostre strade. Le assicurazioni stanno cominciando a ragionare sulle problematiche connesse alla guida autonoma e sulle responsabilità e disegnano vari scenari possibili e verosimili.

Il costo delle auto a guida autonoma sarà sensibilmente maggiore di quelle tradizionali, non saranno auto per tutti, almeno nella prima fase, quando ancora i costi di studio e progettazione avranno un peso notevole sull’acquisto dell’auto. Molto probabilmente assisteremo ad un incremento del Car Sharing con un abbattimento della sinistrosità sulle strade. Un altro scenario meno drastico vede un calo di sinistri dovuto all’eliminazione del fattore umano, stimato in almeno il 20%. Di conseguenza i premi assicurativi subiranno un notevole calo per la netta riduzione dei rischi, non potrebbe essere diversamente.

Il capitolo più importante, però, è quello che riguarda i livelli di responsabilità personale. Nel momento che l’auto funziona come un robot, senza il controllo umano, può la persona che è nominalmente “alla guida” essere responsabile in caso di incidente? L’attuale legislazione prevede che il conducente debba avere sempre il pieno controllo del veicolo ma questo è in contrasto con le caratteristiche della guida autonoma.

Molto probabilmente le assicurazioni si sposteranno dall’assicurazione personale all’assicurazione sull’auto con un incremento dell’aspetto di tutela legale nelle polizze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *